Valutazione dell’impatto delle energie rinnovabili sulla natura

Zone di quiete per la fauna selvatica sono state integrate nelle mappe del sistema di supporto alle decisioni del Parco Nazionale del Triglav. L’interpretazione dei risultati è ancora in corso.

Zone di quiete per la fauna selvatica sono state integrate nelle mappe del sistema di supporto alle decisioni del Parco Nazionale del Triglav. L’interpretazione dei risultati è ancora in corso. (c) Parco Nazionale del Triglav

Fino a che punto è possibile utilizzare ragionevolmente le fonti rinnovabili? E in che modo si possono ridurre i conflitti con la conservazione della biodiversità? I partner del progetto recharge.green si affidano a strumenti di supporto alle decisioni per rispondere a queste domande.

I ricercatori coinvolti nel progetto hanno calcolato il potenziale teorico delle fonti di energia rinnovabile selezionate nelle aree pilota. In questo contesto è importante non sottovalutare la natura e i suoi servizi ecosistemici. Per affrontare questa sfida, i partner del progetto, l’EURAC con l’Università di Trento, l’IIASA e il Servizio forestale sloveno, hanno sviluppato vari sistemi di supporto alle decisioni che possono aiutarci a valutare l’ammissibilità dell’impiego di energia rinnovabile.

Questi sistemi di supporto alle decisioni prendono in considerazione componenti economiche, tecniche e teoriche, e valutano l’impatto potenziale delle energie rinnovabili sui servizi ecosistemici in diversi scenari. Ad esempio, nell’area pilota del Parco nazionale del Triglav, è stata data particolare attenzione alle specie e agli habitat Natura 2000. Con l’aiuto del sistema di supporto alle decisioni, mappe che presentano il potenziale per l’uso delle biomasse sono state sovrapposte alle cartografie che mostrano importanti aree che ospitano specie e habitat Natura 2000. Ora, quando si pianifica l’utilizzo di fonti rinnovabili, è possibile valutare le minacce potenziali e, di conseguenza, trovare un equilibrio migliore tra l’uso di risorse rinnovabili e la conservazione della natura.

Inoltre, le minacce contro la natura vengono valutate in maniera esaustiva grazie alla procedura di valutazione ambientale strategica, che dovrebbe essere applicata in particolare alle aree protette e ai siti Natura 2000. L’esistenza di tali sistemi e procedure di valutazione permette ai partner recharge.green di confrontare gli esiti dei diversi sistemi nel momento della valutazione degli impatti delle fonti di energia rinnovabile. Infine, il team di progetto elaborerà delle raccomandazioni finalizzate al miglioramento delle procedure esistenti.